KitchenSketch1 – preparazione

Spaghetti alla bottarga

Buongiorno TESTE DI CAVOLO che abitualmente utilizzate la panna nei piatti che richiedono solo una buona dose di buon senso e soprattutto di rispetto. Se vuoi utilizzare la panna, fallo pure ma sai già cosa sei!

Personalmente consiglio di utilizzare per questo piatto degli spaghetti trafilati al bronzo, adoro moltissimo la pasta Rummo ma vanno bene anche altre marche. Insomma utilizzate i vostri spaghetti preferiti.

Mettete l’acqua a bollire in una pentola, consiglio vivamente di non salare perché il sale cambierà il sapore dei vostri spaghetti e lo useremo subito dopo come condimento, non temete.

Mentre fate cuocere gli spaghetti, in una padella a parte fate soffriggere mezzo spicchio d’aglio privato dell’anima in un filo d’olio extra vergine d’oliva. Tenete il fuoco basso ed evitate così di bruciarlo, appena sarà dorato, spegnete e togliete l’aglio. Aggiungete un pizzico di sale fino, o meglio ancora del sale grosso che più preferite macinato, iniziate a grattugiare un po’ della scorza di limone (dopo averlo lavato e asciugato).

Scolate gli spaghetti in un cola pasta, al dente mi raccomando e tenete un pochino di acqua di cottura da parte. Versate gli spaghetti nella padella, riaccendete il fuoco sotto. Saltate gli spaghetti fino a sentire sfriggere di nuovo l’olio, a questo punto aggiungete un pochino dell’acqua di cottura che avete messo da parte, saltate e girate gli spaghetti. Spegnete nuovamente il fuoco, aggiungete della bottarga in polvere o grattugiata, ancora un pochino di scorza di limone e del prezzemolo fresco tritato. Se desiderate potrete servirli in una foglia di radicchio intera… Godeteveli!

 

Promemoria per il carrello della spesa:

  • Spaghetti
  • Bottarga (in polvere o un pezzo)
  • Prezzemolo fresco
  • Olio extra vergine d’oliva
  • Sale grosso da macinare
  • Limone biologico
  • Radicchio (se vorrete)