Minestra di verdure per orecchiette

In tanti si pensa che quando si parla di tipi di paste come le Orecchiette, ci sia solo il modo classico di prepararle, quello tradizionale. Ad alcuni potrebbe sembrare un’eresia ma non c’è nulla di male nel comprendere che un tipo di pasta come le orecchiette, concepito per raccogliere il sugo possa anche adattarsi a svolgere la funzione del cucchiaio, a raccogliere il brodo e a completare quell’azione tipica di ogni minestra stagionale che si rispetti.

In questo caso è davvero straordinario quel che si è creato dall’idea di svuotare il frigo con quello che restava, un pezzo di zucca, le foglie e qualche infiorescenza delle cime di rapa, due patate, un pezzetto di porro, del prezzemolo fresco e delle foglie di sedano. 

La ricetta è molto semplice perché si tratta di mettere in acqua fredda le patate pulite e tagliate a cubetti come anche per la zucca, e tutte le restanti verdure tagliuzzate a piacere, portare a ebollizione e cuocere per 15 minuti. In ultimo si aggiungono le orecchiette fino a loro completa cottura come da indicazioni descritte sul pacco della pasta. Io ho utilizzato delle orecchiette fresche del banco frigo, tipo di pasta al quale è necessario cuocere per 5 minuti. Finito di cuocere, a fuoco spento ho aggiunto dell’olio extravergine d’oliva e del prezzemolo tritato. Varrebbe anche solo la pena assaporare del brodo con del prezzemolo tritato per capire la bontà di queste due meraviglie insieme. Facoltativo ma importante segnalare che si può guarnire a piacimento con parmigiano o pecorino grattugiati e del pepe nero grattato.